Come funziona l’orecchio

Orecchio

Per comprendere meglio il funzionamento dell’orecchio è utile comprenderne l’anatomia e la sua struttura interna.

Orecchio esterno

Padiglione auricolare e condotto uditivo.
L’orecchio esterno convoglia i suoni nel canale uditivo che condensa le onde sonore. Le onde sonore colpiscono la membrana timpanica e la fanno vibrare.

Orecchio medio

Timpano e cassa timpanica.
Oltre il timpano si trova l’orecchio medio, una cavità dove la catena ossicolare (formata dal martello, l’incudine e la staffa) amplifica le vibrazioni timpaniche e le trasferisce all’orecchio interno.

Orecchio interno

Labirinto, composto dalla coclea e dai canali semicircolari.
L’orecchio interno è formato dalla coclea, una struttura a forma di conchiglia contenente liquido, fornita di cellule cigliate. Ogni cellula cigliata risponde a frequenze diverse, e consente di captare una gamma di suoni alti e bassi. Le cellule cigliate, quando sono stimolate, inviano impulsi nervosi al nervo acustico e quindi al cervello.

La complessità del funzionamento dell’orecchio e di tutte le sue componenti rende il lavoro di chi progetta e costruisce protesi un lavoro complesso e questo si riflette anche nel lavoro dell’audioprotesista che applica poi le protesi.

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
WhatsApp chat

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH