Tutto pronto per l’edizione 2020 di Nonno Ascoltami

27 Settembre Genova piazza Matteotti, La Spezia piazza Verdi L’ospedale in Piazza

Giovedì, 17 Settembre 2020
Si è tenuta lo scorso 17 settembre all’interno dell’Auditorium del palazzo della Regione Liguria, la conferenza stampa della edizione numero XI di Nonno Ascoltami, indetta dall’uscente Assessore alla Sanità Sonia Viale, che è intervenuta solo per salutare l’organizzazione Italia Udito Onlus e la MAICO Bioacustica per portare avanti l’iniziativa di sensibilizzazione dei disturbi di udito.

Con il patrocinio del Ministero della Salute e con il supporto dell’OMS torna l’iniziativa “Nonno Ascoltami! – L’Ospedale in Piazza”, giunta all’undicesima edizione.

La campagna di controlli gratuiti dell’udito, promossa dalla Udito Italia Onlus, porta il tema della prevenzione in tutta Italia: in Liguria sono in programma due tappe che si svolgeranno domenica 27 settembre (dalle ore 10 alle ore 18), a Genova in Piazza Matteotti e alla Spezia in Piazza Verdi.

Coinvolti quest’anno diversi ospedali delle due città, il Policlinico San Martino, l’Istituto Gaslini, l’Ente Ospedali Galliera e l’ospedale Micone a Genova e il Sant’Andrea alla Spezia: medici specialisti e tecnici dell’udito per l’intera giornata saranno a disposizione dei cittadini nelle piazze di riferimento.

Per portare la prevenzione tra i cittadini si rinnova dunque il sodalizio con le strutture ospedaliere, la Croce Rossa e un partner d’eccezione come Enel che ha incoraggiato e sostenuto fortemente l’iniziativa, nella convinzione che proprio in questo momento è importante non fermare l’attività di prevenzione, rivolta soprattutto agli anziani, altrimenti fortemente condizionata dal Covid.

L’appello della Onlus alla popolazione è quello di prenotare lo screening attraverso la modalità ‘nonno express’ con la compilazione di un breve questionario sul sito www.nonnoascoltami.it: in questo modo sarà garantito un accesso rapido all’area per il controllo dell’udito, evitando code e assembramenti, nel pieno rispetto delle regole anti Covid.

«Sarà certamente un’edizione diversa dalle altre – spiega Valentina Faricelli, presidente della Onlus -. Saranno adottate tutte le necessarie norme organizzative affinchè l’evento possa svolgersi in massima sicurezza. Ad esempio abbiamo introdotto una novità: i cittadini interessati potranno compilare on line un questionario per valutare la salute del proprio udito e usufruire dell’accesso rapido all’area adibita agli screening in piazza. Il Covid ha colpito in particolare gli anziani e a loro sarà rivolta la nostra massima attenzione. Per i nostri nonni recuperare una vita di relazione e di affetti è indispensabile, a maggior ragione se è presente un disturbo uditivo. La nostra presenza in piazza vuole rappresentare proprio questo, vogliamo aiutarli a ripartire insieme, in massima sicurezza».

L’ipoacusia in Italia

Sono oltre 7 milioni le persone con disturbi uditivi (12,1% della popolazione) e si stima che entro il 2025 potrebbero diventare poco più di 8 milioni. Si calcola che 1 persona over 65 su 3 soffra di disturbi uditivi: di questi, il 47% non ha mai effettuato un controllo uditivo.

Il 50% dei casi potrebbe essere evitato con azioni di prevenzione primaria. Il 98% dei portatori di protesi acustiche dichiara migliorata la propria qualità di vita: è il dato migliore tra tutti gli utilizzatori di dispositivi medici. Ammonta a 7.700 euro la spesa annua che il SSN affronta per ogni persona ipoacusica.

Secondo le stime dell’OMS il 5% della popolazione mondiale vive con una perdita uditiva disabilitante. Se non verranno prese adeguate contromisure entro il 2050 oltre un miliardo di giovani rischia danni permanenti all’udito a causa di un uso improprio dei dispositivi audio.

Dati: Censis 2019, EuroTrack 2018, ANA, OMS

Ufficio Stampa Udito Italia Onlus

About the Author :

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.
WhatsApp chat

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH